sabato 16 aprile 2016

Non si preoccupi Eminenza



... dopo aver improvvisato la sua inopportuna e licenziosa poesiola, al richiamo di Sua Eminenza l'Arcivescovo Perrone che le faceva notare come nella sala fossero presenti anche delle suore, lei abbia testualmente risposto: "Non si preoccupi Eminenza, mi sono toccato i coglioni appena entrato".


(pag.31)

martedì 12 aprile 2016

Poesia



Poesia: malattia terminale e incurabile, contraibile ovunque, in qualsiasi momento. In caso di contagio, si consiglia di mettere il paziente in quarantena. Se continua, sopprimere.


(pag.43)

lunedì 11 aprile 2016

sabato 9 aprile 2016

Blog, Bukowskite


Blog: temibile forma di vergognoso reflusso gastrico diffusa in rete.
- Oddio, hai un blog?
- Sì Ho preferito tenerlo per me.
- Mi dispiace così tanto.

Bukowskite: malaugurata tendenza a credersi scrittori in seguito a una colossale sbornia.
(Al pub).
- Altro giro! E domani: trenta cartelle in un sol fiato!
(Tavolo accanto)
- Quello ha proprio una brutta bukoswkite.
- Scommetto che è inedito.



(Marco Rossari, Piccolo dizionario delle malattie letterarie, Gaffi, ItaloSvevo Roma 2016,pag.23-24)

Creatività



Creatività: stato di isteria vanagloriosa curabile agevolmente con una lunga serie di martellate sulle dita dei piedi.



(Marco Rossari, Piccolo dizionario delle malattie letterarie, Gaffi, ItaloSvevo Roma 2016,pag.26)

venerdì 8 aprile 2016

Enzo Jannacci




Ho avuto la fortuna di trovare per Messico e Nuvole un interprete come Enzo Jannacci che per me rimane, storicamente parlando, il più grande cantautore che l'Italia abbia mai espresso.....
... Mi chiedi se sono più avvocato io o più medico Jannacci?
Non so. Però Enzo fa benissimo le iniezioni. Me ne ha fatte alcune e non ho sentito male. Ci incontravamo in tournéè: Ci mettevamo nascosti tra due camion. Forse non me le faceva.



(pag. 117)

martedì 5 aprile 2016

Adoravo Totò



Io adoravo già Totò come attore di teatro, mi divertivo moltissimo alle sue scenette, che erano chilometriche, perché duravano dai quaranta ai quarantacinque minuti e durante queste scenette il pubblico si divertiva da pazzi e alla fine non applaudiva nemmeno, tanto era spossato dal ridere.


(Panta, Agenda Marchesi, Bompiani 2015, pag.185)

sabato 2 aprile 2016

L'Acuto e l'Ottuso


L'Acuto e l'Ottuso


Quattro sezioni e 150 pagine piene di ironia, 
navigando nello stretto passaggio fra l'acuto e l'ottuso:
- Tranquilli: queste, non sono poesie - 29 api - Se son prose, fioriranno - 40 fincipit.

http://www.lulu.com/shop/giancarlo-tramutoli/lacuto-e-lottuso/paperback/product-22625827.html

Ciò che ha scritto




Non sono le circostanze a creare uno scrittore, quanto piuttosto il contrario: uno scrittore, ciò che ha scritto, crea le proprie circostanze. Gli scritti di una persona non dipendono dalla sua biografia. E' la biografia che deriva dagli scritti.

(pag. 255-256)

Era consuetudine

Non chiedeva niente a nessuno.
E nessuno chiedeva niente a lui.
Per questo era consuetudine
che la sua libertà coincidesse
con la sua solitudine.